Granite: types and features

Granite, with its typical grainy pattern and unparalleled hardness, truly caters for every taste in interior design and the furnishing of exteriors. Its resistance as well as its wide range of colours make this natural rock a material perfect for every situation, uniting elegance and functionality.

Origins and formation of granite

Granite is a very antique material, tracing back to hundreds of millions of years ago. It can form either deep within the earth’s crust or as a result of a volcanic eruption: in the first case, intrusive rocks are formed, in the second case they’re called extrusive (or volcanic) rocks. Both kinds of rocks are a result of the very slow solidification of molten masses which occurs during a process called orogenesis, the process of mountain building.

 

This material has been known since ancient times: its name comes from the latin granum, which recalls the granular structure originating from the process of solidification: throughout geological eras, the impurities found in magma crystallise giving granite its peculiar texture.

Features of granite

As a material, granite is located in plot 3 of the QAPF diagram (a diagram used to classify igneous rocks based on mineralogic composition), among the rocks that contain a percentage of quartz ranging from 20% to 60%. It often looks like marble to the untrained eye, but the two materials are actually very different in terms of physical and chemical properties.

Marble mainly consists of calcium carbonate, and forms in a process of transformation due to the high pressure and temperature that give this material a smooth and glossy texture with varied veins. However, it has a calcareous nature which makes it more prone to being damaged by external agents, that can be even mild acids such as vinegar or lemon juice. This is why it needs to be handled with care and its maintenance has to be meticulous.

Granite, on the other hand, is made of silicon oxide, also called silicate, which gives it an almost unmatched toughness, that most of the other materials used in design don’t have: it resists accidental scratches and can be warped, so its maintenance is simple. However, these same characteristics make it quite difficult for granite to be worked and polished.

Il granito ha molte tipologie, e può essere raggruppato per composizione chimica o per colore. Dal punto di vista della composizione, possiamo incontrare graniti di tipo A, di tipo C, di tipo I, di tipo M o di tipo S, a seconda della composizione di cordierite, granato, apatite, titanite, zircone, allanite e magnetite, e dalla loro origine. Guardando ai colori invece, a seconda del minerale preponderante, si può trovare granito bianco, rosa, nero, rosso e grigio.

Ci sono poi tipologie particolari, come il granito sardo, di grande valore, impermeabile ed estremamente durevole. C’è anche il granito indiano Shivakashi, che ha un particolare colore chiaro e cristallino, dalle tonalità beige e crema con venature più scure verso il bordeaux. Interessante anche il granito brasiliano: estremamente versatile, ha un’ampia palette di colori possibili, ed è caratterizzato da una bassa porosità e dalla facilità di pulizia e manutenzione.

Gli utilizzi del granito: le soluzioni in termini di design

Grazie alla straordinaria resistenza del granito, questo è stato utilizzato fin dalle civiltà più antiche per costruire i grandi monumenti arrivati fino a noi. Dai grandi obelischi egizi, passando per i maestosi templi, ora il granito è utilizzato per soluzioni ultramoderne del design abitativo.

Per esempio, il granito può essere utilizzato per ricoprire una parete della zona living, per donare all’ambiente un aspetto ricercato ed elegante. Non solo verticale, ma anche orizzontale: spesso il granito viene impiegato per rivestire i pavimenti, sia interni che esterni, non solo perché si adatta ad ogni gusto grazie alle sue varietà cromatiche, ma anche perché la sua durezza gli conferisce maggiore resistenza all’usura, al calpestio e alla flessione rispetto al marmo. Il granito è anche un materiale adatto per ambienti come la cucina e il bagno. Infatti, al contrario del marmo, il granito ha una altissima tolleranza a detergenti, acidi ed elementi aggressivi. Questo lo rende la scelta giusta per coniugare raffinatezza ed efficienza.