Arredare un ambiente con il marmo: creare degli abbinamenti perfetti

Il marmo è un materiale estremamente versatile, e con le sue numerose varietà si adatta ad ogni ambiente. Lo vediamo spesso utilizzato sui pavimenti, oppure negli ambienti del bagno e della cucina, grazie alla sua resistenza all’usura. Ma il marmo non è solo un ottimo materiale per gli elementi strutturali della casa: è perfetto anche per arredare, e per progettare le finiture delle stanze.

Perché utilizzare il marmo come complemento d’arredo

Il marmo è per antonomasia il materiale che dona eleganza e raffinatezza alle case. Si sposa perfettamente con l’estetica minimal, che preferisce linee pulite e colori chiari, e che negli ultimi anni si è imposta sempre più nelle tendenze di interior design. Infatti, negli ultimi anni il marmo è stato al centro della moda del design di interni, e vede orizzonti di utilizzo sempre nuovi. Insieme alla corrente minimal, dagli inizi di questo decennio anche una nuova linea si sta facendo strada sempre di più: l’arredamento con richiami all’inizio del ‘900. Mobili e complementi d’arredo senza tempo, dalle linee eleganti e sofisticate, sono sempre più presenti nelle nostre case, insieme a colori e texture naturali e organiche. Anche qui il marmo si incastona perfettamente, dando una raffinatezza senza tempo, e si abbina ad ogni tipo di palette.

Dai piccoli accessori, alle lavorazioni più complesse: alcuni esempi

Il marmo, grazie alla sua durevolezza, eleganza e versatilità, può adattarsi ad ogni elemento che la creatività può concepire per decorare le nostre case. Può essere utilizzato come accessorio di elementi strutturali, come per esempio la ringhiera delle scale, il battiscopa, o per rifinire gli infissi. I dettagli fanno la differenza: il marmo può essere utilizzato anche per i dettagli di tavolini, comodini, oppure le gambe dei mobili, ma anche in soprammobili e piccole decorazioni, per dare un tocco in più in ogni angolo della stanza. Può essere utilizzato anche per creare degli elementi aggiuntivi che fungano da supporto alla struttura principale, come colonne e semicolonne, sostegni e piani d’appoggio. Il marmo può essere utilizzato anche per costruire il camino, e creare un ambiente living caldo, accogliente e allo stesso tempo elegante. La sua raffinatezza catalizza l’attenzione nella stanza: per questo se utilizzato, per esempio, per costruire il tavolo da pranzo, dona importanza a tutta la stanza, perfetto per accogliere gli ospiti e per organizzare pranzi e cene durante le festività.

Gli arredi di design in marmo: le soluzioni più innovative

Grazie alla flessibilità del marmo, che si adatta potenzialmente ad ogni ambito dell’interior design, si possono creare complementi d’arredo innovativi oltre la tradizione, che possano donare alla nostra casa un tocco di eleganza e originalità: il marmo si presta a concretizzare le idee più creative. Per esempio, il designer De Meester Vliegen ha realizzato una console da DJ in marmo bianco, che si inserisce in una casa di metà secolo ad Antwerp. Un altro esempio di utilizzo non convenzionale del marmo nei complementi d’arredo è il tagliere da cucina: Muller Van Severen infatti ha creato dei taglieri, che hanno la doppia funzione di utensile da cucina e scultura decorativa. Questo esempio dimostra come questo materiale possa svolgere molteplici funzioni contemporaneamente, elegante e utile allo stesso tempo. Anche grandi architetti si sono cimentati nell’utilizzare il marmo per superare le soglie della normalità nel design di interni: è l’esempio di Zaha Hadid, e del suo celeberrimo tavolo Luna. Le linee morbide e le onde sulla superficie del tavolo realizzano una nuova idea di mobile, sfruttando però l’eleganza senza tempo che solo il marmo riesce a donare.

Photo credits: architecturaldigest.com